Personalità2019-01-16T16:56:47+00:00

Personalità

Le persone hanno diverse modalità con cui fanno esperienza e danno significato a ciò che avviene in se stessi, negli altri e nel proprio mondo. Spesso, queste modalità rappresentano un modo costante e rigido che può influenzare l’esperienza. Tali aspetti si sviluppano durante la storia personale di ognuno.

La personalità, quindi, funziona come un paio di occhiali, in cui sono montate lenti particolari che vengono utilizzate per leggere le proprie esperienze. Quando diventa faticoso rendere flessibili le proprie lenti e leggere le esperienze da punti di vista alternativi, è possibile che il soggetto sviluppi un Disturbo di Personalità.

disturbo-della-personalita

Le persone che sviluppano un disturbo di personalità non riescono ad adattare le proprie risorse e strategie alla situazione e al contesto ma continuano in modo rigido e inflessibile ad avere gli stessi stili di pensiero e gli stessi comportamenti. Ciò porta a difficoltà nella gestione delle relazioni interpersonali e a rapporti con gli altri problematici, difficili e dannosi.

Alcuni esempi di tale rigidità si ritrovano nelle persone che mostrano reazioni impulsive di fronte a piccole incomprensioni; oppure nelle persone che mostrano una costante sospettosità tale da allontanare amici e familiari; oppure in quelle persone che richiedono in modo costante rassicurazioni o aiuti, tali da demandare qualsiasi attività agli altri; oppure in quelle persone che mostrano un atteggiamento distaccato e indifferente alle relazioni interpersonali; infine, in quelle persone che vivono costantemente con un senso di inadeguatezza, temendo il giudizio degli altri in modo tale da esserne inibiti e spaventati.

Queste modalità rigide di leggere l’esperienza generano sofferenza non solo nelle persone che le mettono in atto, ma anche nelle persone che sono loro vicine, le quali si preoccupano e talvolta si sentono impotenti nei confronti delle difficoltà della persona a cui vogliono bene.

Le difficoltà di gestione delle criticità personali, la scarsa capacità di relazionarsi in modo flessibile all’ambiente e le problematiche interpersonali portano le persone a provare forti emozioni di disagio e sofferenza e ciò rappresenta uno dei motivi più frequenti che le spingono ad intraprendere un percorso di psicoterapia.